abbacchiatore scuoti oliveL’abbacchiatore, che può essere chiamato comunemente anche scuoti olive, è una macchina leggera e versatile particolarmente apprezzata da piccoli e grandi olivicoltori impegnati durante la stagionale raccolta produttiva e di qualità.

Si tratta di un attrezzo dotato di un pettine scuotitore in grado di produrre le vibrazioni con cui far cadere qualsiasi tipologia di oliva, che può essere completato con un’asta (fissa o telescopica a seconda dei casi).

L’abbacchiatore non garantisce solo alti livelli di produttività, ma salvaguarda anche la salute della pianta stessa senza comprometterne la futura germinazione.

Grazie ad esso è possibile lavorare in qualsiasi condizione si trovi la tua piantagione, dai terreni pianeggianti facilmente raggiungibili fino ai terreni collinari più impervi.

Se ti trovi per la prima volta ad acquistare una di queste macchine e non sai quale modello scegliere, non disperare.

In questa guida non solo troverai tutte le informazioni utili riguardo questa macchina, ma ti aiuterà a trovare il miglior abbacchiatore disponibile sul mercato che farà esattamente al tuo caso.

Abbacchiatore e scuoti olive: i migliori secondo le nostre opinioni

Scuotiolive elettrico 12V – performante come un modello pneumatico

UNITED TRADE Motoabbacchiatore/Abbacchiatore/Scuotitore...
  • Alimentazione (V):12 / Peso (Kg): 4,5
  • Lunghezza asta estendibile (m): da 2,14 a 2,5 / Lunghezza complessiva della...
  • Frequenza al giro: 820/min / Vibrazione (m/s2): 1,5

grazie ai suoi rastrelli con movimento alternato e con profilo a “Diapason” (ovvero gli stessi dei modelli pneumatici) questo abbacchiatore elettrico è l’ideale per la raccolta di qualsiasi tipo di oliva.

È equipaggiato con una impugnatura telescopica che integra il motorino a doppio movimento e sistema di antibloccaggio.

I rastrelli sono stari realizzati con stampaggio ad iniezione capillare di tecnopolimeri ad alta resistenza per essere molto flessibili e al contempo resistenti.

La struttura interna è stata costruita con ingranaggi in acciaio e rivestita in un secondo momento con carenature in plastica in modo che la macchina riesca a muoversi con agilità all’interno della chioma.

Si tratta di una macchina innovativa perché garantisce una raccolta per rastrellamento, ossia come se venisse eseguita a mano, evitando in questo modo di danneggiare la pianta. Il motore è in grado di generare 820 battute al minuto, che consentono di non far cadere le olive lontano dalla pianta stessa.

L’asta inclusa nella dotazione è da 2 metri ma può essere allungata fino a tre metri in caso di necessità.

Cillitek KIT AIR– per una raccolta veloce

KIT AIR + ASTA FISSA 200 CM + RUBINETTO ABBACCHIATORE PNEUMATICO RACCOLTA...
  • Unico venditore autorizzato EVVVAISHOP - 2 anni di garanzia e assistenza...
  • Con asta fissa 200 cm + rubinetto
  • 2 anni di garanzia

la dotazione prevede un abbacchiatore pneumatico Air Yellow Edition, un’asta lunga 200 centimetri (più rubinetto) e un kit guarnizioni.

Air Yellow Edition è un pettine ad aria di alta qualità ed affidabilità in grado di garantire il distacco di tutte le tipologie di olive, da quelle più mature e quindi dal distacco facile a quelle più acerbe e più difficili da raccogliere.

È tra i più potenti modelli ad aria compressa nella sua fascia di prezzo, arrivando a superare le 2000 battute al minuto.

Si tratta di una macchina dotata di mano raccoglitrice wave, i cui denti sono caratterizzati da una forma ad onda e la loro flessibilità permette di adattarsi a qualsiasi frutto.

Leggera e resistente, l’asta telescopica è realizzata con tubolari in lega di alluminio anodizzato in modo da evitare la corrosione.

L’asta è dotata inoltre di un sistema di bloccaggio rapido attraverso una leva in acciaio.

OLIX WAVE – silenzioso ed ecologico

OLIX Wave - ABBACCHIATORE SCUOTITORE ELETTRICO A BATTERIA PROFESSIONALE /...
  • 2 anni di garanzia e assistenza SOLO DA EVVVAISHOP
  • Funziona con una normale batteria per auto da 12 Volt
  • Velocità 1.200 batt./min. / Peso 1.330 gr.

questo modello elettrico a batteria è uno dei più silenziosi ed ecologici in commercio ed assicura una raccolta delle olive produttiva grazie all’innovativa manina Wave che si distingue dalla forma ad onda dei denti: questa manina consente di lavorare con qualsiasi tipologia di oliva senza provocare danni alla pianta.

Utilizzando questo abbacchiatore nemmeno i frutti più piccoli e resistenti potranno sfuggire.

La grande novità portata da questa macchina è che non porta al distacco dell’oliva per vibrazione ma grazie al pettinamento del ramo.

Infatti la forma a ventaglio dei rastrelli permette di spingere le olive verso la base dove trovano una strettoia che le obbliga al distacco.

La macchina può essere abbinata ad un’asta fissa da 250 centimetri che risulta essere leggera e facilmente manovrabile oppure utilizzando direttamente la testa.

Grazie ad un motore performante, è in grado di raggiungere una elevata velocità di esecuzione, toccando anche quota 1200 battute al minuto.

L’abbacchiatore è equipaggiato anche un sistema di protezione che salvaguarda i circuiti interni da qualsiasi guasto di natura elettrica.

Tipologie di abbacchiatore

Quando si parla di abbacchiatori per la raccolta delle olive bisogna necessariamente specificare di quale tipologia si tratta.

Esistono infatti diversi modelli di scuotitori per olive a seconda del tipo di alimentazione: elettrici a batteria, ad aria compressa ed infine con motore a scoppio.

Di seguito, scoprirai quali sono le differenze principali tra queste tipologie di macchine.

 

Abbacchiatore elettrico a batteria

Gli abbacchiatori elettrici a batteria sono delle macchine ideate per incrementare la qualità della raccolta delle olive e per soddisfare quindi le esigenze di coloro che possiedono terreni dove la forte pendenza oppure la particolare disposizione delle piante rende praticamente impossibile l’utilizzo di macchinari ingombranti.

Si tratta di una soluzione ideale anche per i piccoli olivicoltori che necessitano di una macchina per lavorare nei loro appezzamenti di terreno.

Tra le diverse tipologie di macchine per cogliere olive, i modelli elettrici a batteria sono attualmente i più diffusi.

Tutto merito della loro leggerezza e versatilità: sfruttando piccole batterie esterne, possono essere usati in luoghi dove non è presente nessuna fonte di energia elettrica.

Queste macchine permettono di lavorare con livelli di rumorosità ridotti al minimo nel rispetto dell’ambiente, dato che non emettono gas di scarico che possono inquinare, senza il bisogno di manutenzione.

Abbacchiatore pneumatico

Gli abbacchiatori pneumatici sono stati i primi a fare la loro comparsa sul mercato.

Per funzionare, questa tipologie di macchine necessita dell’utilizzo di un compressore.

Questi compressori di aria sono in grado di alimentare da uno fino a sei abbacchiatori pneumatici. Il grande vantaggio nel ricorrere ad un abbacchiatore pneumatico è che non serve portare con sé una batteria o nella peggiore delle ipotesi un motore a scoppio durante la raccolta delle olive.

Quando si acquista un abbacchiatore ad aria compressa è possibile decidere se completare o meno la dotazione con l’asta, in modo da comporre un prodotto che risponda alla perfezione alle proprie esigenze.

L’unica cosa a cui bisogna stare particolarmente attenti è controllare sempre la compatibilità dell’asta con il modello di abbacchiatore pneumatico che già si possiede ed inoltre la qualità dei materiali utilizzati: l’alluminio anodizzato assicura leggerezza per il massimo comfort in caso di uso prolungato, resistenza agli urti e alla corrosione.

Una volta che l’abbacchiatore pneumatico non viene utilizzato, sarebbe meglio, prima di riporlo, fare un’accurata pulizia e un controllo delle parti della macchina.

L’abbacchiatore pneumatico deve essere riposto in un luogo asciutto e riparato e coperto con un telo di plastica.

Abbacchiatore a scoppio

L’abbacchiatore a scoppio è una macchina ideata per la raccolta delle olive e di altri frutti che agisce direttamente sul ramo incrementando notevolmente la produttività oraria.

È destinata prettamente ad un uso professionale.

Il fenomeno attraverso il quale avviene il distacco delle olive dalla pianta si verifica grazie all’elevato numero di vibrazioni prodotte dal gancio e l’alto numero di cicli compiute da esso.

Sul mercato è possibile trovare diverse tipologie di queste macchine a seconda si tratta di raccolta su piante potate in precedenza con olive dal distacco facile oppure si deve lavorare in presenza di olive tenaci al distacco.

Lo scuotitore a scoppio sfrutta dei rastrelli a funzionamento meccanico che vengono alimentati appunto da un motore a scoppio.

Le vibrazioni generate della coppia di rastrelli vengono trasmesse ai rami e alle fronde degli alberi provocando in questo modo il distacco delle olive.

L’abbacchiatore con motore a scoppio è uno strumento che assicura un rendimento che non può essere paragonato nemmeno lontanamente con quello della raccolta a mano. In più non richiede grandi spazi di manovra o limiti a causa dalla pendenza del terreno.

 

Come scegliere un abbacchiatore per olive

L’abbacchiatore per olive è fondamentale per ottimizzare in termini di produzione e tempo la raccolta per le olive.

Sia il piccolo olivicoltore che il grande produttore di olive non può fare a meno di avere una di queste macchine. Tuttavia scegliere il miglior abbacchiatore per olive che risponda esattamente alle esigenze non è un compito così semplice come potrebbe sembrare.

La domanda di queste macchine è sempre più in crescita.

Questo perché si tratta di modelli sempre più maneggevoli, produttivi e con minore impatto sulle piante.

Grazie all’evoluzione tecnologica poi sono stati raggiunti obbiettivi notevoli nella riduzione dei pesi, nel miglioramento dell’attività meccanica e nel contenimento dei costi.

Senza parlare poi dei vantaggi legati alla bassa rumorosità e alle vibrazioni ridotte.

Migliorie fondamentali per aumentare la produttività e la sicurezza degli operatori.

I fattori da tenere in considerazione al momento dell’acquisto di un modello sono davvero tanti: peso, potenza, autonomia della batteria, qualità dei materiali utilizzati.

Peso

Visto e considerato che la macchina prescelta potrebbe essere usata anche per diverse ore di fila, bisogna prestare attenzione al peso che caratterizza il prodotto. La soluzione ideale è optare per modelli leggeri provvisti di asta in alluminio o carbonio in modo da lavorare per un’intera giornata senza avvertire eccessiva fatica.

Potenza

Uno dei parametri più importanti da considerare è la potenza massima e il numero di oscillazioni che lo scuotitore è in grado di produrre. In questo modo è possibile lavorare su qualsiasi albero senza mettere a rischio la sua salute e l’integrità delle olive raccolte. I modelli migliori sono quelli che consentono di regolare il numero di oscillazioni.

Forma

Una forma studiata e curata nei minimi dettagli garantisce all’abbacchiatore una funzionalità tale da muoversi facilmente anche tra le fronde più aggrovigliate, raccogliendo le olive più piccole e resistenti senza che la pianta subisca danni.

Astine

Quando si valuta un modello, è bene assicurarsi che le astine che vanno a comporre i rastrelli montati in testa alla macchina siano state realizzate in materiali di alta qualità come ad esempio la fibra di carbonio: questo materiale garantisce infatti un ottimo grado di resistenza e flessibilità in modo da penetrare agilmente le chiome più fitte.

Asta

Nel momento dell’acquisto di un abbacchiatore è fondamentale considerare l’altezza massima delle piante che compongono la piantagione. L’abbacchiatore è equipaggiato di solito con un’asta che tuttavia può essere di misure differenti: esistono scuotitori di olive che sono caratterizzati da una lunghezza fissa (ideale per oliveti potati con cura) e altri modelli che invece sono dotati di asta telescopica che può essere regolata in base alle esigenze dell’olivicoltore. Alcuni tipi di asta possono raggiungere anche i 4 metri di altezza in modo da arrivare facilmente in qualsiasi punto. È importante scegliere un’asta proporzionata all’altezza delle proprie piante, altrimenti il rischio è quello di ritrovarsi con asta troppo lunga che durante il lavoro ti farà sbilanciare.

Velocità di battuta

La velocità di battuta si riferisce al numero di battute al minuto che il motore che alimenta la macchina è in grado di produrre. Gli abbacchiatori elettrici a batteria sono in grado di raggiunge una velocità di battuta tra i 1.150 e i 1.400 bpm, molto vicino quindi alle velocità delle macchine pneumatiche, le più potenti in commercio.

Pressione di esercizio

Nel caso degli abbacchiatori pneumatici bisogna vedere la pressione di esercizio del modello prescelto. Le macchine migliori riescono a lavorare con una pressione d’esercizio di 6 bar: in questo modo riescono a garantire un risparmio notevole conservando al tempo stesso tutta la sua potenza.

Durata della batteria

Nel caso degli abbacchiatori elettrici a batteria un fattore molto importante è poi rappresentato dall’autonomia di funzionamento. Questa dipenderà necessariamente dal tipo di batteria con cui è equipaggiata la macchina. La batteria a ioni di litio può arrivare a garantire un’autonomia superiore alle 6 ore, a seconda dell’uso intensivo o normale dell’abbacchiatore.

Lunghezza del cavo

Sempre per quanto riguarda gli scuotitori di olive elettrici, è importante verificare la lunghezza del cavo che viene incluso nella dotazione iniziale. L’ideale per lavorare senza alcun tipo di problema sarebbe avere un cavo da almeno 20 metri che assicura un’ampia libertà di movimento.

 

Quanto conta il prezzo in un abbacchiatore?

Nel momento della scelta del miglior abbacchiatore, oltre alle caratteristiche tecniche e alla tecnologia integrata, bisogna valutare con attenzione anche un altro fattore, ovvero il prezzo.

Ovviamente il più delle volte è il prezzo a far la differenza per molti olivicoltori ma non sempre è decisivo il prezzo più basso. Anzi.

Infatti non bisogna lasciarsi ingannare dalla tentazione di optare per uno dei tanti modelli economici che il mercato offre al giorno d’oggi.

Il rischio piuttosto concreto è quello di trovarsi tra le mani un prodotto che non solo non soddisferà affatto le tue esigenze, ma sarà difettoso, richiederà un’eccessiva manutenzione e cosa ancora più importante rischierà di compromettere irreversibilmente la salute delle tue piante.

Come usare l’abbacchiatore

La raccolta delle olive a mano è il metodo più dispendioso sia in termini di tempo che di risorse.

Non a caso viene usata solo nelle piccole produzioni casalinghe. In caso di grandi piantagioni è semplicemente impensabile raccogliere oliva per oliva ed è qui che entra in gioco l’abbacchiatore.

Per provocare la caduta delle olive sugli appositi teli precedentemente posizionati a terra, l’abbacchiatore va sollecitare la pianta dell’ulivo attraverso le vibrazioni generate dai suoi rastrelli che vengono poi trasmesse al tronco o alle fronde.

Si tratta di un sistema che apporta diversi vantaggi: consente di risparmiare sui costi della manodopera e non va a danneggiare le olive che cadendo a terra potrebbero rovinarsi.

Come?

Grazie a particolari ombrelli che permettono di raccogliere i frutti a mezz’aria, impendendo la brusca caduta dell’oliva sul terreno.

Oggigiorno è possibile trovare anche modelli più leggeri che, oltre a salvaguardare l’integrità delle olive (soprattutto quelle mature), vanno a produrre vibrazioni meno energiche del solito, riducendo lo stress causato alla pianta e evitando di compromettere buon esito di crescita dell’oliva per l’anno successivo.

Come funziona l’abbacchiatore

Se tutti i modelli sono accomunati dal movimento dei rastrelli direttamente sulle fronde della pianta, il funzionamento specifico dell’abbacchiatore cambia a seconda della diversa tipologia:

l’abbacchiatore elettrico a batteria: in questo caso l’energia indispensabile per far funzionare la macchina viene garantita attraverso o le batterie per autoveicoli, collegate per mezzo di morsetti all’apparecchiatura attraverso un cavo elettrico da 10-20 metri in modo da garantire un ampio raggio d’azione, oppure attraverso batterie portatili ricaricabili al litio, che vengono sistemate in appositi zaini o marsupi.

l’abbacchiatore pneumatico: per funzionare ha bisogno del collegamento ad un compressore e di un’asta di prolunga dove può essere attaccato. Il principio di scuotimento dei rami ricorda per certi versi quello dei modelli a motore. La differenza principale sta nel fatto che i rastrelli vengono attivati da un pistoncino simile a quello presente nel motore a scoppio. Tuttavia quando si utilizza un compressore c’è sempre bisogno di una alimentazione a 230 volt.

l’abbacchiatore a scoppio: dotato di un potente motore a scoppio che produce un elevato numero di giri, questa macchina sfrutta il movimento dei rastrelli a funzionamento meccanico. Le vibrazioni che vengono generate della coppia di rastrelli vengono mandate successivamente ai rami e alle fronde degli alberi andando a causare in questa maniera il distacco delle olive.

Quale abbacchiatore comprare

Attualmente sul mercato è possibile trovare un’ampia varietà di modelli.

Quindi quale abbacchiatore conviene scegliere? Dipende necessariamente dalle esigenze personali.

Se è vero che gli abbacchiatori con motore a scoppio sono quelli più pratici e semplici da utilizzare, è altrettanto vero che sono una tipologia di macchine ormai sulla via del tramonto a causa dell’eccessivo peso e della (costosa) manutenzione dovuta al motore a scoppio.

L’abbacchiatore pneumatico è una macchina destinata principalmente ad uso professionale che soddisfa le esigenze di aziende e grandi olivicoltori.

Il fatto che usano dei motori ad aria compressa li rende molto più maneggevoli: rispetto alla media, forse sono i più costosi perché necessitano di un compressore professionale che garantisca un’ampia portata di aria per una alimentazione di almeno due aste contemporaneamente.

L’unico svantaggio nell’utilizzare l’abbacchiatore pneumatico è nel gruppo compressore che deve trovarsi vicino al punto di raccolta delle olive.

Negli ultimi tempi la tipologia di abbacchiatore che conosciuto una larga diffusione è quella elettrica.

Tutto merito dell’alta qualità di materiali utilizzati e delle innovazioni tecnologiche che permettono a queste macchine di raggiungere una discreta velocità di battuta, mantenendo bassi livelli di rumorosità e zero emissioni nocive all’ambiente.

Si tratta della soluzione ideale per gli olivicoltori che possiedono piantagioni in terreni impervi difficilmente raggiungibili con altre macchine agricole.

Conclusioni

L’abbacchiatore è una macchina leggera, versatile e altamente performante che riesce ad assicurare alti livelli di produttività e consente di ottimizzare i tempi di raccolta, operando sempre nel massimo rispetto della salute e dell’integrità della pianta e dei suoi frutti (per non comprometterne la futura germinazione).

Sul mercato è possibile trovare un’ampia varietà di marche che propongono un’infinità di modelli differenti.

Quindi per essere sicuro di stare scegliendo il miglior abbacchiatore bisogna prestare attenzione ad una serie di fattori di natura tecnica e non, come ad esempio la qualità dei componenti utilizzati, le tecnologie di cui la macchina è dotata, il peso, il numero di batture prodotte del motore, l’autonomia di lavoro ed infine il prezzo.

Ricordiamo che può essere fondamentale ai fini della scelta finale non optare per il o più conveniente.

Quest’ultimo può rivelarsi uno scuotiolive non altezza delle tue aspettative e quindi dovrai cambiare presto.

Chiudi il menu